44. Pranzo offerto da Adolf Hitler a Benito Mussolini. Venezia, 15 giugno 1934.
140×90 mm. Menu tipografico su cartoncino, cornice e stemma impresse in oro.
Il 13 giugno 1934 Hitler parte per l’Italia per incontrare per la prima volta Mussolini. L’incontro viene favorito da Eugen Dollman il futuro colonnello delle SS in Italia che partecipò poi a tutti gli incontri che Hitler ebbe con Mussolini su territorio italiano. Nel 1977 Gianni Bisiach intervistò in video Dollman per la RAI: ‘Già negli anni venti-trenta Hitler mi chiedeva notizie di Mussolini, voleva sapere come vivesse, voleva notizie sulla sua vita familiare, voleva sapere come gestisse Palazzo Venezia. In pratica venne a Venezia perché voleva vedere come si faceva in effetti una dittatura. Questo era il suo scopo principale perché per certi versi all’epoca Hitler era al principio, ecco, era un principiante: non capiva ancora come funzionasse, come si comandasse. All’inizio Hitler vedeva un modello in Mussolini, in tutto. A partire dai movimenti, dall’entourage, dalla personalità, fino a giungere al modo di vestire. Ricordo che Hitler era vestito malissimo a Venezia, portava un vecchio trench terribile mentre Mussolini era tutto in pompa magna con divise di gala eccetera’. In effetti Mussolini all’epoca si sentiva superiore ad Hitler e, proprio in occasione del loro incontro a Venezia, lo etichettò come ‘paranoico’ e ‘piccolo folle pagliaccio’, non prima di averlo relegato in una balconata laterale in Piazza San Marco durante il discorso che il Duce fece alla piazza. [CAM]

Menu