346. La Magnifica Comunità d’Ampezzo in onore degli ospiti stranieri ed italiani in occasione dei campionati mondiali universitari degli sports invernali organizzati dai gruppi universitari fascisti sotto gli auspici della C.I.E. Cortina d’Ampezzo, Grand Hotel Savoia, 29 gennaio 1928.
185×97 mm. Menu litografico impresso a colori su sottile cartoncino a libretto.
Sulle nevi della conca di Cortina d’Ampezzo i migliori sciatori universitari d’Europa e del lontano Giappone si battono per la conquista del primato goliardico mondiale. I nostri atleti si sono allenati al Falzarego, assieme alla squadra olimpionica che si stava preparando per i campionati italiani, dando gli ultimi ritocchi alla loro preparazione fisica e tecnica. A Cortina è presente anche la figlia di Mussolini, Edda, che presenzierà allo svolgimento delle prove. Dai giornali dell’epoca: “Le due giornate, sebbene non favorite dal tempo, si sono svolte regolarmente e senza alcun incidente. Gli studenti italiani hanno partecipato a tutte le gare ottenendo se non delle vittorie delle buone affermazioni mettendo in valore le loro doti di perizia e di abilità tanto sulla neve quanto sul ghiaccio”. [LIB]

Menu