156. Pranzo in onore dell’Imperatore di Germania. Monza, Villa Reale, 19 ottobre 1889.
150×105 mm. Menu litografico impresso su cartoncino a libretto, lista dei piatti delle musiche impresse in oro, in copertina stemma imperiale impresso a colori e oro.
Guglielmo II sale al trono il 15 giugno 1888 e nei primi mesi di regno visita la Russia, la Svezia, la Danimarca, l’Austria e l’Italia, le ultime due legate da sei anni alla Germania dalla Triplice alleanza. L’Imperatore arriva a Monza con il treno imperiale il mattino del 19 ottobre e la pioggia impedisce la battuta di caccia organizzata nel pomeriggio. La sera c’è il pranzo di 80 coperti di cui al nostro menu, con la presenza delle autorità di Monza, mentre la gita a Como, organizzata il lunedi 21 ottobre, salterà a causa del lutto di corte per la morte del Re di Portogallo, cognato di Umberto I. Anche se la struttura del pranzo non cambia, vediamo che rispetto ai pranzi di Vittorio Emanuele II diminuisce il numero dei piatti (la qual cosa è una tendenza del periodo piuttosto generalizzata nel mondo occidentale) mentre aumentano i piatti cucinati ‘all’italiana’ (ma comunque sempre piatti che fanno in qualche modo parte della cucina internazionale): Ortolani alla fiorentina, Trota con salsa genovese, Suprême di fagiani alla piemontese, Carciofi all’italiana… [BEN]

Menu