109. Pranzo nel campo prigionieri. Theresienstad, 1° maggio 1918.
145×95 mm. Menu manoscritto in inchiostro nero su cartoncino, decorato con disegni di vita da campo.
Terezin (in tedesco Theresienstad) è situata nella Repubblica Ceca ad una sessantina di chilometri da Praga ed è stata costruita da Giuseppe II d’Asburgo-Lorena verso la fine del Settecento come città fortezza in funzione antiprussiana e prende il nome da Maria Teresa d’Asburgo, madre di Giuseppe II. Durante la prima guerra mondiale è stata impiegata come campo di prigionia; gli ufficiali erano separati dalla truppa come racconta nel suo diario il giornalista e scrittore Carlo Salsa, ufficiale di artiglieria catturato nel 1917, prima di Caporetto, prigioniero in questo campo: “Al campo della truppa, prossimo al nostro, sono concentrati 15.000 soldati: ne muoiono circa 70 al giorno per fame. Spesso questi morti non vengono denunciati subito per poter fruire della loro razione di rancio, i compagni li tengono nascosti sotto i pagliericci fino a che il processo di decomposizione non rende insopportabile la loro presenza”. [BAR]

Menu